Maestri Fiamminghi

Ciao, mi chiamo Venus

Hai in programma di fare acquisti culturali e di ammirare diamanti?

 

Nelle Fiandre, le donne sono alla pari degli uomini

Le donne fiamminghe del XVI e XVII secolo godono di una libertà eccezionale. Si dedicano al commercio in piena autonomia e parlano molte lingue.

Anversa

Una vita da protagoniste

Le figlie della famosa famiglia di stampatori di Anversa, i Plantin, non vennero educate per vivere all'ombra. Sapevano leggere e scrivere, alcune anche in latino ed ebraico, ed erano coinvolte attivamente nelle attività commerciali della famiglia. Martina, la seconda figlia, era responsabile del negozio di merletti dei genitori. Il ritratto che le fece Rubens è esposto al Palazzo Plantin-Moretus. Si tratta dell'unico museo inserito dall'UNESCO nel Patrimonio mondiale dell'Umanità e merita sicuramente una visita.

Anche dopo il matrimonio, Martina rimase attiva nel settore e si occupò della vendita di merletti belgi a livello internazionale. Per soddisfare la domanda, impiegò per la produzione altre donne fiamminghe come le beghine. Non perderti una visita a uno dei meravigliosi beghinaggi, anch'essi inclusi nella lista UNESCO del Patrimonio mondiale dell'Umanità.

Le donne di Rubens erano donne mondane. Dopo la morte dell'artista, la Casa di Rubens venne occupata da una coppia britannica, William e Margaret Cavendish. Margaret (1623-1673) era una scrittrice prolifica. È stata una delle primissime donne nella storia della letteratura a vedere il suo lavoro pubblicato in vita e con il suo nome.

Nelle Fiandre ci sono molte donne di talento.

Anche negli ambienti culturali, però, alcuni ruoli sono ancora dominati dagli uomini. È ora di rivolgere l'attenzione alle Michaelina della nostra epoca, le donne che infrangono questa tradizione. Jeanne Brabants iniziò la sua carriera negli anni Trenta come ballerina moderna e fondò il Balletto Reale delle Fiandre verso la fine degli anni Sessanta.

Sabine Haenebalcke è direttore d'orchestra, un ruolo solitamente riservato agli uomini. Come direttore ospite ha lavorato con il Coro della Radio fiamminga, l'Orchestra Sinfonica delle Fiandre, il Coro dell'Opera fiamminga e il Coro della Cattedrale di Bruxelles.

Tutt'altro stile quello di Charlotte De Witte, che esprime la sua passione per la musica con il suo lavoro di DJ. Ha pubblicato i primi lavori con il nome di Raving George perché non voleva essere considerata la classica dj donna ma essere apprezzata per le sue capacità e il suo talento.

Anche il mondo della cucina è dominato dagli uomini. Il Belgio elegge ogni anno la migliore chef donna. Prova i piatti della vincitrice del 2016, Julie Baekelandt, nel suo ristorante C-Jules.

Madonna 2011 Fouquetposter

Madonna 2011 Fouquetposter - © Koen van den Broek

Ho ancora molto da mostrarti.

Prosegui con me il tuo viaggio.

Sono contenta di averti ispirato.

I miei colleghi hanno ancora molto da raccontarti.